Chi siamo




Direttori scientifici

Daniela Lucangeli
Direttore scientifico
Elisabetta Genovese
Direttore scientifico


  • POLO APPRENDIMENTO


Si avvale della supervisione e collaborazione di scienziati di fama nazionale ed internazionale in ambito clinico ed educativo




La mission

PREVENZIONE, POTENZIAMENTO, RIABILITAZIONE a garanzia del migliore sviluppo possibile delle risorse individuali.




Neurone senza aiuto

Neurone con aiuto




Il metodo

Ricercatori e Scienziati dell’Accademia Mondiale delle Scienze per le Difficoltà di Apprendimento promuovono da anni un forte movimento di azioni, nei diversi paesi, per la ricaduta della ricerca scientifica nelle prassi di PREVENZIONE, POTENZIAMENTO, RIABILITAZIONE delle disarmonie dello sviluppo, tra cui anche le Difficoltà di Apprendimento.

Negli ultimi anni la ricerca scientifica ha messo in evidenza come, attraverso l’intervento precoce nelle diverse “fatiche” dello sviluppo, sia possibile ottenere l’ottimizzazione dei processi anche nelle situazioni di eventuale disabilità (linguaggio, apprendimento, sviluppo cognitivo etc.). Le azioni di prevenzione non vanno intese solo come screening di sistema bensì come azioni di cambiamento sinergico tra tutti i soggetti: famiglia, scuola, operatori. Scopo dei centri in convenzione con POLI APPRENDIMENTO è dunque promuovere competenze distribuite di strategie di aiuto ai più piccoli.

Nei Centri in convenzione con POLO APPRENDIMENTO operano specialisti continuamente aggiornati e monitorati dai Direttori Scientifici e Ricercatori esperti. In questo modo ciascun Centro convenzionato POLO APPRENDIMENTO garantisce di offrire sempre il servizio più competente nell’aiuto alle difficoltà della crescita. Il nostro focus non è solo quello relativo all’analisi dei profili cognitivi e all’eventuale diagnosi ma innanzitutto quello di utilizzare le migliori strategie di aiuto per il massimo di plasticità cerebrale e quindi per il potenziamento delle risorse individuali.



Le azioni

I Centri in convenzione con POLO APPRENDIMENTO aiutano i bambini con disarmonie dello sviluppo attraverso metodi e strategie che si riferiscono alla ricerca scientifica più avanzata.



I Centri in convenzione con POLO APPRENDIMENTO offrono altresì:

  • ALLE FAMIGLIE: consulenza individuale, counseling, formazione

  • AI DOCENTI: consulenza individuale, formazione, monitoraggio, ricerca/azione

  • AGLI OPERATORI, nell’ambito di prevenzione, potenziamento, riabilitazione: consulenza individuale, formazione, counseling, monitoraggio



Polo Apprendimento

POLO APPRENDIMENTO prende avvio nasce dall'esperienza pluriennale del Centro Regionale di Ricerca e Servizi educativi per le Difficoltà di Apprendimento dell'Università degli Studi di Padova, in convenzione con la Fondazione Opera Edimar. Anni di attività e di rigorodo controllo scientifico dei dati hanno dimostrato come, attraverso l'educazione, si può ottenere il meglio di “plasticità cerebrale” da un bambino.


Questo, a condizione che vi sia:

  • Una rigorosa metodologia di intervento, validata scientificamente. Le competenze dei ricercatori universitari fungono da ponte tra gli esiti della ricerca e la loro applicazione.

  • L’impiego di esperti competenti nelle aree di intervento: aiutare un bambino nel calcolo matematico è diverso dal potenziare il suo metodo di studio o aiutarlo nella comprensione di un testo o nella lettura veloce. Il bambino si mette in rapporto con un educatore esperto e, in base a questo rapporto, si chiede al bambino uno sforzo di fiducia: e la fatica congiunta – sua e dell'educatore –modifica le proprie difficoltà.


In questi anni si è riscontrato che questo rapporto tra il bambino e l’educatore esperto:

  • favorisce il potenziamento delle capacità cognitive

  • modifica le capacità di comunicazione con l'adulto

  • riduce l’impotenza appresa ed aumenta la motivazione a farcela


Forti di questa pluriennale esperienza e confortati dai dati di ricerca, POLO APPRENDIMENTO intende creare una rete di Centri in Italia per potenziare l’opportunità di operare con i bambini con disarmonie dello sviluppo nell’ottica della prevenzione, del potenziamento e della riabilitazione per un reale successo formativo.